LINGUE

Tedesco – Italiano
Inglese – Italiano

Tutto qua?!?
Partiamo da un presupposto: per tradurre è necessario avere delle ottime basi grammaticali, saper giocare con le parole, riconoscere le diverse sfumature di un significato. È già difficile farlo con il proprio idioma, figuriamoci con gli altri.
Essendo fermamente convinta che, a parte qualche rara eccezione, si possa tradurre a buoni livelli soltanto nella propria lingua madre, lo stupore e la delusione di coloro a cui confesso di non tradurre verso l’inglese e il tedesco riescono sempre a strapparmi un sorriso. Credo che la parola “traduzione” venga associata automaticamente al multilinguismo, alla padronanza impeccabile di mille idiomi, senza tenere da conto che soltanto una persona di madrelingua o residente da tempo in un paese straniero è in grado di cogliere le sfumature del vocabolario e l’evoluzione lessicale. È per questo che invito sempre a diffidare di chi traduce verso una o più lingue straniere. Ed è per questo che, nonostante io sia bilingue, evito di tradurre anche in tedesco, a meno che non si tratti di testi generici, poi comunque rivisti da un secondo professionista in grado di colmare le lacune di un individuo che, come me, non vive la lingua sul posto.

TARIFFE

È sempre complesso indicare una tariffa standard, soprattutto in un periodo in un cui si assiste a un feroce gioco al ribasso, quasi sempre a discapito della qualità. Alcuni prediligono calcolare a parola, altri a cartella, altri ancora a riga. Io mi adatto alle esigenze dei miei clienti, quindi preferisco realizzare preventivi ad hoc. Avvalendomi di Trados, un cosiddetto “cat tool” (software di traduzione assistita), sono in grado di applicare sconti in caso di ripetizioni all’interno di un testo o lavori continuativi.Potete scrivermi utilizzando i miei contatti.

SETTORI

All’inizio della mia carriera ho affrontato testi nei campi più disparati. Tuttavia, col passare del tempo, mi sono concentrata via via su determinati settori, a me più congeniali. In poche parole, ho trasformato le mie passioni nelle mie specializzazioni, diventando esperta di turismo, marketing, pubblicità, gastronomia, caffè, moda e cosmesi. Si tratta di ambiti nei quali posso lasciare libero sfogo alla mia creatività, adattando il testo sorgente al paese di destinazione, che spesso ha un target differente.

Una menzione particolare meritano il vino e la birra. A marzo del 2013 ho concluso il primo livello di un corso per sommelier, che ho frequentato al fine di acquisire le nozioni e la terminologia necessarie per poter tradurre in questi settori oltremodo affascinanti. Vino, viticoltura, degustazione, spumanti, vini liquorosi e birra non hanno più segreti per me.

Ecco una panoramica di ciò che traduco:

  • viaggi & turismo
  • marketing & pubblicità (riviste aziendali, cataloghi, newsletter, siti web)
  • gastronomia
  • vitivinicoltura
  • birra
  • caffè
  • moda
  • cosmesi